martedì 6 maggio 2014

Recensione-Anteprima: L'estate nei tuoi occhi - Jenny Han

Oggi, 6 Maggio 2014, esce nelle librerie il primo libro della "Summer Trilogy" di Jenny Han: "L'estate nei tuoi occhi". Ringrazio anticipatamente la Piemme per avermi dato modo di poterlo leggere in anteprima e poterne così parlare sul mio blog.


SCHEDA DEL LIBRO

TITOLO: L'estate nei tuoi occhi (#1 Summer Trilogy)
AUTORE: Jenny Han
EDITORE: PIEMME
DATA USCITA: 6 Maggio 2014
PREZZO: 12,90 euro






SITO EDITORE: http://www.edizpiemme.it/libri/lestate-nei-tuoi-occhi
L'esclusivo BLOG della protagonista BELLY: http://thesummertrilogy.edizpiemme.it/

TRAMA
Belly misura il tempo in estati. Tutto ciò che di bello e magico è successo nella sua vita, è successo fra giugno e agosto. L’inverno è solo il periodo che la divide dalla
prossima estate, dalla casa sulla spiaggia e da Susannah che, oltre a essere la migliore amica di sua mamma, è anche la madre di Jeremiah e Conrad.
Loro sono gli amici con i quali è cresciuta: uno è il ragazzo su cui contare, l’altro è quello che ti fa battere il cuore. Questa estate però sarà un’estate speciale, perché sta per accadere quello che Belly sogna da sempre, e che sembrava non sarebbe mai accaduto...


AUTORE


Vive a Brooklyn, New York, dove ha frequentato la New School ottenendo un Master in Scrittura Creativa.
L’estate nei tuoi occhi è il primo romanzo di una trilogia molto romantica che sarà completata da Non è estate senza te e Per noi sarà sempre estate.



http://www.dearjennyhan.com/



RECENSIONE

L'estate nei tuoi occhi è un romanzo giovane, leggero e contemporaneo. Belly, la piccola protagonista ci accompagna attraverso la sua estate a Cousins Beach. Ed è proprio questo il suo periodo dell'anno preferito.
Belly l'aspetta come se potesse vivere solamente durante quei mesi. La casa in cui trascorrono le vacanze estive è di Susannah Beck, la migliore amica di sua madre. 
Ogni anno Belly e suo fratello Steven, passano l'estate con la madre assieme all'amica e ai suoi due figli: Conrad e Jeremiah. 
Conrad, più grande di un anno e mezzo, è un tipo solitario e inaccessibile. Jeremiah, invece, è l'opposto del fratello, gentile, allegro e l'amico ideale. E' proprio uno dei due fratelli ad aver colpito il cuore di Belly dall'età di 10 anni. 
La nostra protagonista ci porterà attraverso i ricordi delle estati precedenti, raccontandoci come per lei sia sbocciato l'amore e di come sia sempre stata trattata solamente come una bambina dai ragazzi, rimanendo esclusa da quasi tutto quello che loro facevano. Agli occhi dei due fratelli fino ad ora si è sempre sentita così, come la sorella più piccola del loro amico.
Quest'anno, però, qualcosa è cambiato. La bellezza di Belly è sbocciata e i due ragazzi (e non solo loro), sembrano accorgersene. Ora non si sente più una ragazzina e cercherà di dimostrarlo agli altri e a se stessa.
E' la sua occasione di partecipare alle feste di cui aveva solamente sentito parlare e di fare nuove conoscenze. Sarà proprio ad una di queste feste che conoscerà Cam, un ragazzo Straight edge, da cui verrà coinvolta da subito ma che non riuscirà a farle dimenticare il suo vero amore nascosto.
Nonostante, nella casa, alcune stranezze prendono forma, Belly trascorre velocemente il mese di Luglio in compagnia di Cam, ritrovandosi ad avere un "quasi ragazzo". 
Gli eventi, però, precipitano inevitabilmente e per la prima volta quell'estate si rivelerà carica di verità non dette e un'obbligata finzione. 
Questa è una storia che ti accompagna verso le aspettative delle vacanze estive. Possiamo assaporare i momenti descritti e sentire lo stesso sole estivo sulla pelle. Seguire questi ragazzi ti porta a tornare indietro nel tempo e ricordare la stessa speranza che ognuno di noi ha portato con sé in valigia.
Sentiamo nell'aria l'innocenza, la spensieratezza e la lontananza dalla vita normale e dai suoi problemi. Ognuno di loro cerca, a modo proprio, di sfuggire alla verità.
E' un romanzo che anticipa l'estate e apre una storia da cui è bello lasciarsi coinvolgere.

PUNTEGGIO



ESTRATTO PREFERITO

"Dopo cena, Cam e io facemmo una passeggiata in spiaggia. Per me non c'era - non c'è - niente di meglio di una passeggiata notturna in spiaggia. Hai l'impressione di poter camminare all'infinito, come se l'intera notte e il mare ti appartenessero. Quando cammini in spiaggia di notte, puoi dire cose che non diresti nella vita reale. Puoi dire tutto ciò che vuoi."



Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel blog